I canadesi lo fanno meglio (lo spot per il latte)

 

 

L’Associazione degli allevatori del Canada (Dairy Farmers of Canada), in collaborazione con l’agenzia pubblicitaria DDB Canada, ha realizzato uno spot per promuovere il consumo di latte.

 

La via scelta è stata quella dell’ironia e dello humour e il risultato ad dir poco eccezionale.

 

Lo spot si rifà in chiave ironica alle serissime e pensose presentazioni dei nuovi smartphone da parte di Ceo o designer, in particolare le presentazioni patinate Apple style.

 

Ecco allora che vediamo un designer molto trendy seduto su uno sgabello e accanto a lui un normalissimo bicchiere di latte.

 

Con grandissima serietà e sguardo ispirato, spesso guardando un punto lontano come per trarre le giuste parole che enfatizzino adeguatamente i concetti straordinari che vuole proporre, il designer sintetizza il lavoro fatto.

 

Ovviamente esprime una sequela di banalità, con un effetto umoristico straordinario, spacciandole per uno straordinario percorso di studio e innovazione sul bicchiere perché, come spiega all’inizio, “l’unica possibilità di migliorare un bicchiere di latte è migliorare il bicchiere

 

Tra le rivelazioni c’è il racconto di come si stata affrontata la grande questione se a sollevare il bicchiere fosse un destro, un mancino o un ambidestro, perché la forma del bicchiere doveva essere tale da non penalizzare chicchessia.

 

Ancora, si dilunga sull’assenza di spigoli e sulla rotondità della superficie (rivela: “Avremmo potuto fare degli angoli, ma probabilmente non sarebbe stato rotondo”), per arrivare all’ispirata chiusura che sintetizza tutto il lavoro fatto sul bicchiere (come detto, un banalissimo bicchiere cilindrico): “Abbiamo portato il bere latte al livello più avanzato che sia mai stato fatto”.

 

Ripeto, lo spot va guardato immaginando in parallelo che ci sia il Ceo di Apple a presentare l’ultimo iPhone e l’effetto è straordinariamente comico.

 

Ma anche straordinariamente efficace.

 

Il messaggio chiaro: l’unica cosa che si può migliorare in un bicchiere di latte è il bicchiere, perché – sottinteso – il latte è perfetto, impossibile da migliorare ulteriormente.

 

Ora, solo qualche considerazione finale.

 

La prima è che, confrontati con questo geniale spot canadese, quelli fatti di recente in Italia per promuovere il consumo di latte sembrano la rappresentazione della noia e dello sbadiglio, quanto di più distante c’è dal pubblico giovane.

 

La seconda è che questo è uno spot nato dalla volontà degli allevatori in prima persona, che hanno interesse ad allargare – o consolidare – la fascia di consumatori di ciò che producono.

 

Perché mai i produttori italiani non potrebbero fare una cosa del genere, direttamente, senza chiedere ad altri (vedi ministero) di farlo per loro?

 

Ah, forse ho la risposta: perché starebbero anni a litigare su quale colore deve avere il cappellino che indossa il protagonista dello spot.

schermata-2016-10-08-alle-12-04-21Guarda il video

Una risposta a "I canadesi lo fanno meglio (lo spot per il latte)"

  1. A mio giudizio lo spot migliore di sempre è questo:

    Ottimo testimonial, ottima colonna sonora, creatività, incisività… semplicemente perfetto. Sei d’accordo?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...