Global Dairy Trade Index, torna il segno positivo

 

Non è certo un balzo memorabile, ma il ritorno del segno più nel GDT Price Index, dopo le due aste a segno negativo, è già qualcosa e indica come, pur nell’incertezza complessiva sul mercato, si mantengano i timori per la riduzione di offerta sul mercato.

 

Il Global Dairy Trade Index scaturito dall’asta di oggi è stato + 0,6%.

 

Un’asta che ha ribadito un andamento differenziato per le varie componenti, con la conferma della crescente richiesta di burro, ma anche – sia pure per un decimale – una ulteriore discesa della polvere di latte intero: -0,1%, dopo che all’asta precedente del 3 gennaio era sceso del 7,7%.

 

Il GDT Trade Index è un buon indicatore di tendenze sul mercato lattiero-caseario. Nei primi mesi del 2016 aveva iniziato una crescita che si era mantenuta abbastanza stabile fino a fine anno. Poi un paio di sedute negative e il dato odierno che ripresenta il segno positivo.

 

La prossima asta si terrà il 7 febbraio prossimo.

 

bhhg

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.