Global Dairy Trade Price Index: crolla il burro

 

etabeta 1

 

Dopo quattro cadute consecutive il Global Dairy Trade Price Index, nell’asta svoltasi ieri in Nuova Zelanda, ha fatto segnare una inversione di tendenza, sia pure con un segno “+” appena percettibile: + 0.4%.

 

Un segno positivo a cui non è certo estranea la diminuzione delle quantità offerte rispetto all’Asta precedente.

 

 

etabeta2

 

Il dato che spicca maggiormente però è il brusco calo della quotazione del burro, crollato dell’11,1%. Una caduta che ha appesantito l’indice, insieme con il dato negativo del Cheddar (-3,9%).

 

 

In rialzo latte intero e latte scremato in polvere.

 

 

Tutti i dati li trovi qui

 

 

bhhg.