Si compra sempre meno latte, ma davvero non si può fare niente?

 

 

Secondo il monitoraggio condotto dall’Ismea sui consumi, la spesa degli italiani per gli alimenti torna a crescere.

 

 

Quella che è una buona notizia in senso generale, lo è un po’ meno per il latte, perché il latte fresco è tra le poche voci ancora in arretramento. In flessione anche la spesa per lo yogurt.

 

 

Cresce un po’ la spesa per i formaggi (+0,9%) grazie al recupero dei molli, duri e freschi (rispettivamente +1,2%, +1,7, +1,8%) sostenuti – spiega l’Ismea – dall’aumento dei prezzi e da un minor ricorso alla leva promozionale.

 

 

Il latte, come alimento, sta dunque perdendo appeal, e non da oggi: si beve meno latte e il latte viene acquistato in quantità sempre minore.

 

 

Le ragioni possono essere tante, ma il segnale è poco rassicurante, così come poco rassicurante è la quasi totale assenza di azioni di comunicazione volte e contrastare questa deriva, spiegando perché il latte va bevuto, a tutte le età e perché bisogna puntare al latte italiano (a meno ci sia qualcuno che consideri una cosa seria gli spot del recente passato ad opera del Mipaaf con Cracco, la Parodi, Albertini e Calabrese: onestamente, c’è un limite a tutto).

 

 

Una comunicazione che dovrebbe essere la prima preoccupazione di chi produce latte, degli allevatori, prima ancora che dei livelli successivi della filiera.

 

 

Il consumatore, infatti, vuole un prodotto, ma vuole anche un racconto. E il racconto non è un “di più”, una frivolezza eccentrica: è parte integrante del prodotto. È, esso stesso, il prodotto.

 

 

Raccontare efficacemente al consumatore, con pochi punti chiari, perché bere latte e perché scegliere quello degli allevatori italiani, significa fare un grande investimento per il futuro, oltre ad accreditarsi come soggetti autorevoli anche nei confronti dell’industria e della Distribuzione.

 

 

Ovviamente c’è poi tutta la parte che riguarda il come e il perché il latte italiano è diverso da quello estero. Qui, al di là di patriottismi di maniera, sarebbe bene fare qualche approfondimento in più perché anche la comunicazione più efficace prima o poi ha bisogno di appoggiarsi a qualche base solida.

 

drops-of-milk-2062100_640