L’occhio elettronico nella stalla per capire come le bovine si comportano

 

Questa è l’esperienza di un allevatore di suini, ma l’insegnamento è valido per chiunque e per qualunque specie allevata rappresenti la sua fonte di reddito.

 

Orbene. Trattandosi di costruire a breve una nuova scrofaia, l’interrogativo era legato a quale gabbia parto scegliere. La gabbia parto, per specificare ai non addetti alle cose suinicole, è una delle strutture chiave della sala parto e una delle attrezzature che possono fare la differenza in termini di risultati.

 

Un po’ come la cuccetta per le vacche da latte, ne esistono mille mila di foggia e struttura simile ma con differenze più o meno marcate ed evidenti qua e là, che determinano un uso più o meno soddisfacente da parte delle bovine.

 

Ebbene, cosa ha fatto il nostro intraprendente allevatore di suini?

 

Semplice: prima di scegliere ha messo a confronto due tipi di gabbia, quelli che più lo convincevano. E come l’ha fatto? Ancora più semplice, nel vecchio allevamento, che doveva essere sostituito dalla nuova costruenda scrofaia, ha messo alla prova i due modelli differenti di gabbia.

 

Un confronto reale: installate in una sala parto le due diverse gabbie, con una videocamera per un annetto ha filmato H 24 quello che succedeva, per poi andare a riguardarselo. Al posto del Grande Fratello, per dire, si guardava il Grande Porcello.

 

Questa osservazione gli ha permesso di capire perché un modello di gabbia determinava un suinetto perso in più dell’altra per parto, a causa dello schiacciamento.

 

A seguire la scelta è stata facile e ora, nella nuova porcilaia, tutto è attrezzato con la gabbia parto che ha superato il test.

 

Quale è la morale della favola? Semplice. Osservare, osservare e ancora osservare i comportamenti degli animali, specialmente quando non sono influenzati dalla presenza di personale di stalla, offre un tesoro di informazioni utili per prendere decisioni, scegliere tra ipotesi di attrezzature differenti, capire punti critici, correggere errori.

 

Posizionare delle videocamere non è difficile e nemmeno costoso. E le informazioni che si recuperano possono valere molto di più di quello che si possa pensare.

 

copertura abbeveratoio copia