Global Dairy Trade Index, torna il segno positivo

 

Non è certo un balzo memorabile, ma il ritorno del segno più nel GDT Price Index, dopo le due aste a segno negativo, è già qualcosa e indica come, pur nell’incertezza complessiva sul mercato, si mantengano i timori per la riduzione di offerta sul mercato.

 

Il Global Dairy Trade Index scaturito dall’asta di oggi è stato + 0,6%.

 

Un’asta che ha ribadito un andamento differenziato per le varie componenti, con la conferma della crescente richiesta di burro, ma anche – sia pure per un decimale – una ulteriore discesa della polvere di latte intero: -0,1%, dopo che all’asta precedente del 3 gennaio era sceso del 7,7%.

 

Il GDT Trade Index è un buon indicatore di tendenze sul mercato lattiero-caseario. Nei primi mesi del 2016 aveva iniziato una crescita che si era mantenuta abbastanza stabile fino a fine anno. Poi un paio di sedute negative e il dato odierno che ripresenta il segno positivo.

 

La prossima asta si terrà il 7 febbraio prossimo.

 

bhhg

 

Condividi questo articolo

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *