Mais, soia, grano: le previsioni per la prossima campagna

 

 

Nella stagione 2018-19 le scorte finali di grano e cereali a grana grossa dovrebbero fermarsi a 560 milioni di tonnellate, registrando un calo di 46 milioni (pari all’8%) rispetto ai 606 milioni di tonnellate riportati nel periodo 2017-18.

 

Ad affermarlo, come riferisce il sito World-grain.com, è l’Organizzazione internazionale cereali (International Grains Council – Igc), secondo cui le riserve di mais dovrebbero diminuire del 14%, mentre quelle di grano dell’1,2%. Lo riporta il sito Mangimiealimenti.it.

 

L’Igc precisa che la produzione totale di cereali nella stagione 2018-19 dovrebbe toccare quota 2,08 miliardi di tonnellate, in diminuzione rispetto ai 2,09 miliardi di tonnellate prodotti nell’annata 2017-18. Aumentano, invece, i consumi, che dovrebbero raggiungere 2,13 miliardi di tonnellate, mentre nella stagione 2017-18 si erano fermati a 2,10 miliardi di tonnellate.

 

Nello specifico, l’Igc prevede che la produzione di mais dovrebbe aumentare di 7 milioni di tonnellate, fino a raggiungere 1,05 miliardi di tonnellate. Dovrebbero crescere anche i consumi, attestandosi a 1,09 miliardi di tonnellate e riportando un aumento di 20 milioni di tonnellate rispetto ai 1,07 miliardi di tonnellate della stagione 2017-18.

 

La produzione di soia dovrebbe raggiungere 354 milioni di tonnellate, mentre l’anno precedente si fermava a 341 milioni di tonnellate.

 

In crescita anche i consumi, che dovrebbero essere pari a 358 milioni di tonnellate, mentre nella stagione 2017-18 si fermavano a 347 milioni di tonnellate.

 

La produzione mondiale di grano dovrebbe, invece, diminuire del 2,2% rispetto all’anno precedente, fermandosi a 741 milioni di tonnellate. I consumi dovrebbero però aumentare, raggiungendo 744 milioni di tonnellate, mentre nel periodo 2017-18 erano pari a 742 milioni di tonnellate.

 

Infine, nella stagione 2018-19 la produzione di riso dovrebbe crescere rispetto ai 486 milioni di tonnellate registrati nell’anno precedente, raggiungendo 492 milioni di tonnellate.

 

Anche i consumi dovrebbero aumentare, fino a toccare quota 491 milioni di tonnellate, mentre nella scorsa stagione si erano fermati a 487 milioni di tonnellate. (da Mangimiealimenti.it)

 

mais frumento soia

Condividi questo articolo

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email